Blitz dei carabinieri di Perugia mercoledì: arrestati con l’accusa di spaccio un 26enne e un ragazzo di 21 anni. Denunciato un terzo uomo

PERUGIA – Segnalati dai cittadini, pedinati dai carabinieri e infine arrestati: in flagranza di reato. È quanto successo a due giovani albanesi di 26 e 21 anni, che alimentavano il mercato della droga perugino e che adesso, dopo il blitz di ieri dei militari, sono rinchiusi a Capanne accusati di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. Un terzo uomo, loro connazionale e anche lui senza occupazione, è stato invece denunciato in stato di libertà. Erano tutti incensurati.

Tutto è partito dall’allarme di alcuni residenti, che in via Cortonese hanno notato strani movimenti e che hanno ben pensato di avvertire i carabinieri. Un continuo viavai di uomini e donne, assuntori abituali che dopo un breve scambio di parole con i pusher si allontanavano in tutta fretta e, riferisce una nota del comando provinciale delle fiamme argento, con fare sospetto. I tre uomini avevano appena confezionato la droga e stavano pulendo l’appartamento, quando i carabinieri hanno fatto irruzione.

Dalla conseguente perquisizione personale e domiciliare sono spuntati 46 involucri termosaldati con dentro 56 grammi di cocaina, contanti per 1.040 euro (denaro occultato sotto il divano), materiale per il taglio e il confezionamento dello stupefacente, due bilancini di precisione e due telefoni cellulari, utilizzati per agganciare, secondo i militari, i clienti della piazza locale. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati portati in carcere e rimangono ora a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Kolnoo toe Peep Leopardo Donna Di TP4gUwq8